Padova: sabato 27 giugno Messa in Cattedrale e affidamento a Maria

L’Unitalsi di Padova non potendo partire per Lourdes promuove un momento – sabato 27 in Cattedrale – per ritrovarsi celebrare la messa e affidarsi a Maria

Sarà sempre un pellegrinaggio, sebbene diverso da quello programmato in origine, quello che l’Unitalsi di Padova vivrà sabato 27 giugno alle 16.30 nella Cattedrale di Padova. In quell occasione verrà celebrata una messa e a seguire l atto di affidamento a Maria con la presenza di malati, barellieri, personale sanitario e altri legati all associazione.

La data non è casuale: lo stesso giorno infatti si sarebbe dovuto svolgere il pellegrinaggio a Lourdes, con la partecipazione del vescovo Claudio. Non potendo partire per ragioni sanitarie gli organizzatori hanno pensato di non perdere comunque l occasione per incontrarsi e vivere un momento significativo. «Al momento non ci sono previsioni di quando e come si potranno riprendere i pellegrinaggi – afferma Giliola Secco, presidente della sottosezione Unitalsi di Padova – ci sono tantissime incognite che dobbiamo superare. Nei nostri viaggi accompagniamo persone fragili, ammalate e anziane, quindi per poterli riprendere dovremo essere in grado di garantire il massimo della sicurezza sanitaria».

I volontari dell associazione stanno anche riflettendo sui mezzi di trasporto utilizzati per questi spostamenti, principalmente il treno e l aereo: rispettando le attuali prescrizioni rimangono forti incognite sul numero delle persone che si potrebbero accompagnare e sull incidenza dei relativi costi di trasporto sulle quote del pellegrinaggio. Giliola Secco, oltre a manifestare preoccupazione per la situazione economica dell associazione, mancando le consuete entrate legate ad attività come mercatini e altro, aggiunge che «in questo momento siamo chiamati a vivere il nostro carisma unitalsiano in modo molto semplice: avendo cura e attenzione verso le situazioni di bisogno, ricordandoci reciprocamente con la preghiera e mantenendo il più possibile un contatto amorevole con i nostri amici ammalati. La ripresa della celebrazione della messa è stata per tutti noi un segnale di speranza dopo tanto tempo di chiusure e di restrizioni obbligate». Pellegrinaggi a piccoli gruppi nel territorio Tenuto conto della situazione sanitaria, l’Unitalsi si augura di poter programmare pellegrinaggi nel territorio, spostandosi in piccoli gruppi.

Paolo Gallerani – La Difesa del Popolo settimanale della Diocesi di Padova