Lombarda: rubato mezzo della Protezione Civile Unitalsi

Furto in casa Unitalsi 
Sarà che all’epoca del Covid – 19 anche un mezzo della Protezione Civile può servire per andare in vacanza, ma è stato un brutto risveglio ieri mattina per la nostra famiglia unitalsiana: negli occhi di Alfredo Settimo, coordinatore della sezione lombarda, lo stupore per non avere ritrovato il mezzo della Colonna Mobile della Protezione Civile Unitalsi, parcheggiato la sera prima a Brugherio (MB) dove era in sosta in attesa di manutenzione ordinaria. (Foto del mezzo)
L’autocarro, un Fiat Ducato targa EZ935VS di colore bianco, riporta una scritta di colore azzurro su entrambi i lati “PROTEZIONE CIVILE Colonna Mobile Unitalsi” ed è opportunamente logato in quanto è stato acquistato con il contributo della Presidenza del Consiglio dei Ministri, dunque con il denaro dei cittadini italiani e per agire per il bene della comunità su attivazione del Dipartimento. Azione che rende ancora più indegno chi l’ha commessa.
“Nell’auspicio che gli inquirenti possano restituirci il maltolto, affidiamo alla misericordia divina gli autori di questo riprovevole gesto”. Questa l’espressione di profondo rammarico di Cosimo CILLI, Consigliere Nazionale con delega alla Protezione Civile. Il mezzo era adibito al trasporto delle tende e delle attrezzature facenti parte della Colonna Mobile in dotazione all’Associazione e in deposito presso la Macroarea Nord del settore della Protezione Civile dell’Unitalsi.
L’autocarro era pronto per essere utilizzato per nuove esercitazioni che l’associazione ha in programma nei prossimi mesi e per formare i nuovi volontari della squadra logistica.