Emiliano Romagnola dal 28 agosto in 800 a Lourdes “Insieme a Bernadetta nel viaggio della vita”

E’ questo lo slogan del pellegrinaggio che la Sezione Emiliano Romagnola vivrà a Lourdes dal 28 agosto al 3 settembre 2019. Saranno oltre 800 i  partecipanti al pellegrinaggio che partiranno in treno e in aereo da Bologna e arriveranno nella cittadina sui Pirenei per trascorrere momenti intensi di spiritualità, preghiera, divertimento e gioia. Tanti gli ammalati, i disabili, i giovani e le famiglie che si recheranno in pellegrinaggio insieme ai volontari e ai sacerdoti guidati da Mons. Matteo Zuppi, Vescovo di Bologna, da Mons. Enrico Solmi, Vescovo di Parma e da Mons. Livio Corazza, Vescovo di Bertinoro.

Il pellegrinaggio vivrà un momento particolare, venerdì 30 agosto 2019 alle ore 21.00 presso la Basilica San Pio X, dove si terrà il concerto “Un canto e una preghiera per te” in ricordo di Velia Gallinari, sorella dell’Unitalsi.

“L’attesa della partenza per Lourdes ci riempie di gioia ed aspettativa – ha dichiarato Annamaria Barbolini, presidente della Sezione Emiliano Romagnola. Siamo particolarmente soddisfatti per la risposta che abbiamo avuto dalle nostre sottosezioni: il pellegrinaggio che vivremo è il coronamento delle attività e dell’opera di volontariato che l’Unitalsi quotidianamente svolge su tutto il territorio dell’Emilia Romagna. A Lourdes, insieme a più di 100 giovani che potranno sperimentare il dono di sé al servizio del prossimo, vivremo anche l’opportunità di approfondire la testimonianza di vita della piccola Bernadette Soubirous e di fare nostro il suo testamento spirituale che ci ricorda l’importanza dell’essere felici vivendo nella felicità di Dio. Ricordare a Lourdes la figura di Velia per noi avrà poi una speciale importanza: il suo esempio di volontaria e sorella instancabile sia in pellegrinaggio che nella sua sottosezione di appartenenza ci renderà ancora di più consapevoli del dono prezioso che la sua persona ha lasciato in ognuno di noi”. Il concerto vedrà la partecipazione del soprano Paola Tognetti accompagnata all’organo dal maestro Claudio Cardani.

“Ci lasceremo guidare dalla figura di Bernadette, dai suoi atteggiamenti nell’incontrare la bella Signora, caratterizzati dal rispetto e dalla delicatezza reciproca – ha concluso Annamaria Barbolini. Rifletteremo su come costruire la propria felicità significa contagiare e accendere la felicità degli altri. Ci auguriamo che lo stile di vita che vivremo presso il Santuario diventi la quotidianità della nostra vita e che sia di esempio soprattutto per i tanti giovani che verranno in pellegrinaggio con noi”. I pellegrini potranno ripercorrere le tappe principali della vita di Bernadette, partecipare alla Processione Eucaristica e alla processione Aux Flambeaux, alla Via Crucis, alla Celebrazione Penitenziale e alle celebrazioni della Sante Messe.