Como: al pellegrinaggio a Lourdes ci sono anche gli studenti del Gallio

Tornare a Lourdes dopo un anno di pausa causato dalla pandemia è un’emozione indescrivibile per i quasi duecento partecipanti al pellegrinaggio organizzato da Unitalsi per le province di Como, Sondrio e Lodi. Ma lo è ancora di più grazie alla presenza in mezzo a loro di 60 ragazzi, di cui 30 studenti comaschi, che frequentano il Collegio Gallio.

L’accompagnamento e il servizio che offrono ai malati e agli anziani in questi giorni di pellegrinaggio – iniziato il 16 ottobre e con rientro previsto per il 22 – sono motivo di orgoglio per i loro insegnanti e per don Giovanni Corradini, parroco di Faloppio e direttore spirituale del gruppo, che dà voce all’esperienza in corso.

“La presenza degli studenti è la cosa più bella perché i malati sono meno del solito: vista la situazione che mette ancora un po’ di preoccupazione a causa del Covid, diversi hanno preferito rimandare. I malati e gli anziani sentono molto forte la presenza dei ragazzi che li accompagnano in carrozzina, c’è un rapporto così naturale e bello che viene dal cuore e si instaurano subito tra di loro una comunicazione e un’amicizia particolari”.