Universiadi 2019: Unitalsi parte di un grande succeso sportivo e non solo

Grande festa alla cerimonia di chiusura allo stadio San Paolo di Napoli che mette la parola fine alle Universiadi 2019: è stata una edizione capace di dare grande lustro alla città e alla sua già riconosciuta capacità attrattiva. Presente alla serata il premier Giuseppe Conte.

L’Unitalsi come sempre ha fatto la sua parte, in virtù di un accordo siglato con il comitato organizzativo, ha svolto servizio di accoglienza e ha accompagnato le persone disabili che volevo assistere alle gare sportive e partecipare alle cerimonie di apertura e chiusura delle Universiadi celebrate presso lo Stadio San Paolo a Napoli. Ieri sera allo stadio San Palo è andata in scena la cerimonia di chiusura, uno show segnato dalla splendida colonna sonora di Pino Daniele e i fuochi d’artificio che hanno illuminato tutta Fuorigrotta.
Per 12 giorni gli occhi del mondo sono stati puntati su Napoli, una città che ha dato grande prova di sé dimostrando che anche qui è possibile organizzare, con indiscutibile successo, eventi di portata internazionale.

Le Universiadi sono il secondo evento sportivo più importante al mondo dopo le Olimpiadi, un palcoscenico quindi di primissimo rilievo. “E’ stato un grande successo, gli atleti e le delegazioni di tutto il mondo sono stati entusiasti dell’organizzazione dell’evento, degli impianti sportivi della nostra Città e dell’ospitalità del popolo napoletano. Le decine di migliaia di persone giunte a Napoli per l’evento hanno fatto foto e video che rimbalzano in questi giorni in 128 Paesi del nostro pianeta. In pochi mesi è stato fatto a Napoli un lavoro straordinario”.
Lo scrive su Facebook il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris. Le donne e gli uomini: del Comune di Napoli e di tutte le aziende partecipate che hanno lavorato con abnegazione, competenza e passione; delle forze di Polizia di Napoli ed aggregate da tutta Italia che hanno garantito molto bene la sicurezza; di tutte le altre istituzioni operanti in Città. I volontari davvero eccezionali e i napoletani per aver gestito bene i disagi che anche abbiamo dovuto vivere in Città per garantire la riuscita al meglio dell’evento”.