TU SEI BELLEZZA: PELLEGRINAGGIO GIOVANI UNITALSI


RINASCITA guardando Maria, GIOIA del Servizio e BELLEZZA dell’Associazione sono le parole chiave del Pellegrinaggio Nazionale Giovani a Loreto che si è aperto ieri al Palacongressi.

Quasi 800 ragazzi e ragazze provenienti da tutte le sezioni e sottosezioni d’Italia hanno aderito ed hanno colorato le strade della cittadina marchigiana.

Il pellegrinaggio, organizzato dai giovani coordinati dai loro referenti sezionali, ha preso il via con uno spontaneo e lungo applauso in ricordo di Amelia Mazzitelli, la Vice-Presidente dell’Unitalsi recentemente scomparsa.

Massimo Graciotti, neo presidente della Sezione Marchigiana ha salutato i presenti accogliendoli a Loreto: “Cari giovani, voi non siete il futuro ma l’adesso dell’Unitalsi. Non siete in una sala d’attesa ma già protagonisti. La vostra gioia farà vibrare Loreto”. Dopo un sentito saluto dell’Assistente nazionale Mons. Luigi Bressan, Roberto Maurizio, il Vice – Presidente Nazionale ha ringraziato i presenti esortandoli a non avere paura di sognare e ha portato ai giovani un pensiero di Antonio Diella, il presidente nazionale: 

“La straordinaria partecipazione a questo evento è un grande segno per la nostra associazione: il presente e il futuro dell’Unitalsi sono sostenuti anche dal cuore e della passione dei nostri giovani. Siamo pieni di speranza e di bellezza: i nostri ragazzi e le nostre ragazze sono la prova della forza permanente del nostro carisma associativo. Con il cuore carico di sogni viviamo il pellegrinaggio nazionale dei giovani a Loreto!”

Erika Spironello, la referente dei giovani della Triveneta,  ha intrattenuto la nutrita platea e, unitamente agli altri referenti giovani, ha acceso l’atmosfera con un jingle appositamente creato per l’evento e con la creazione di un bellissimo mazzo di fiori: ogni Sezione ha realizzato un fiore simbolo della Gioia che abita il cuore dei nostri volontari. È stato poi il momento della testimonianza di Francesco  Lorenzi e Riccardo Rossi, esponenti del gruppo rock cristiano “The Sun”, che intervistati da Francesca Cipolloni, giornalista e amica dell’Unitalsi, hanno raccontato a cuore aperto  la loro esperienza di conversione, l’importanza che le Dio-incidenze e gli incontri con persone semplici, ma illuminate hanno avuto nella loro vita e come da quel momento il loro “Eccomi” continua ogni giorno.

A salutare il pellegrinaggio è intervenuto anche Paolo Niccoletti, il sindaco di Loreto che ha diviso il palco con Marco Mammoli, autore del brano “Emmanuel” che ha risposto con piena disponibilità all’invito dei giovani. E proprio con una versione live e trascinante dell’inno della GMG si è conclusa l’apertura del pellegrinaggio. Sette minuti di musica, emozione, mani alzate verso il cielo ed entusiasmo allo stato puro.

Come ha detto padre Domenico Spagnoli, assistente nazionale giovani dell’Unitalsi, questa esperienza è una rinascita, un riprendere un cammino di gioia.