Sabato 14 novembre 2020: da oggi arde a Lourdes il primo Cero Unitalsi

Questa sera, padre Nicola Ventriglia, Cappellano del Santuario di Lourdes e coordinatore dei pellegrinaggi italiani, prima della recita del Santo Rosario su TV2000, a nome di tutta l’Associazione ha acceso alla Grotta di Lourdes il primo Cero dell’Unitalsi che arderà ogni giorno.

“La  sofferenza per la situazione epidemica continua a segnare i nostri giorni – ha ricordato il presidente nazionale, Antonio Diella – Tanti nostri soci unitalsiani hanno sofferto, tanti soci sono morti, tanti soci anche in questi giorni sono risultati positivi e combattono la loro battaglia per la vita. Sono tutti nelle nostre preghiere. Abbiamo pensato di far collocare di fronte alla Grotta un cero, che brucerà ogni giorno per chiedere alla Vergine di pregare il Signore per guarigione dei tanti ammalati e sofferenti di questi nostri tempi difficili e di tenerci per mano e darci coraggio in questo momento così doloroso”.

Ecco il momento in cui padre Nicola Ventriglia ricorda il gesto dell’Unitalsi segno di costante preghiera per gli ammalati e per il mondo intero.

Al termine della celebrazione del Santo Rosario, padre Nicola Ventriglia, ha portato per noi il Cero nella Cappella della Luce e ci ha salutati con questo video – messaggio dedicato agli amici dell’Unitalsi.

A lui, da noi tutti, il più sentito ringraziamento per essere il nostro costante legame con il Santuario che ogni unitalsiano sente essere la propria casa.