La preghiera che unisce il Paese: il nostro “grazie”

Nel salotto con la famiglia, in camera da soli e addirittura in cucina, in ogni luogo della propria casa ognuno di noi ha voluto essere presente a questo momento di fede che ha unito l’intero paese. Anche l’introduzione alla recita del Rosario di Papa Francesco ha aperto i nostri cuori unitalsiani, feriti e in ansia, alla preghiera chiedendoci di stringerci tutti quanti e superare insieme questa pandemia. E così è stato. La consapevolezza di essere in tanti davanti a quello schermo ci ha dato ancora più forza.

Grazie a tutti, a quanti hanno partecipato da soli e con i propri cari a questo eccezionale momento di unità e di speranza.

Un vero e proprio boom di ascolti per Tv2000, l’emittente della Conferenza Episcopale Italiana, che ha trasmesso in diretta “Il Rosario per l’Italia”.

Un rito commovente presieduto dal segretario generale della Cei, monsignor Stefano Russo, aperto da un videomessaggio registrato (con uno smartphone) da Papa Francesco che ha voluto farsi presente per pregare con gli italiani.

Il rosario è andato in onda dalla chiesa romana di San Giuseppe al Trionfale, ed è stato seguito sul canale 28 del digitale terrestre ben 4.221.000 telespettatori con il 13,16% di share. E grande seguito la diretta – curata da Andrea Tramontano, il bravissimo cameramen dei viaggi papali – ha avuto anche sui social.