GIORNATA MONDIALE AUTISMO, LA PRIORITÀ È SOSTENERE LE FAMIGLIE TROPPO SPESSO LASCIATE SOLE

“In occasione della X Giornata Mondiale della Consapevolezza dell’Autismo credo che occorra ribadire la necessità di sostenere con il massimo sforzo le famiglie che hanno un bambino con autismo. Lo vediamo nelle grandi città, soprattutto nelle periferie, spesso sono sole a dovere affrontare tanti problemi, non ultimo quello dell’integrazione nella comunità cittadina. La prima vera sfida è questa di non abbandonare a se stessi tanti genitori che ogni giorno con coraggio e spesso con pochi mezzi combattono contro i pregiudizi e l’indifferenza”.

E’ quanto dichiara ANTONIO DIELLA, presidente nazionale UNITALSI.

“La nostra Associazione – continua DIELLA – in alcune città, come ad esempio nella periferia di Roma, sta sperimentando un nuovo sistema di sostegno alle famiglie con bambini autistici prima di tutto mettendole in rete e contemporaneamente offrendo loro la disponibilità di psicologi e di volontari che assistano i genitori”.

“Un metodo semplice – conclude DIELLA – per non farli sentire soli e per costruire un circuito virtuoso di auto-aiuto tra le stesse famiglie. A questo occorre aggiungere, però, una maggiore presenza delle istituzioni ad ogni livello sia territoriale, che nazionale. Solo così potremo garantire una vera speranza di integrazione”.