Da Bologna oltre 600 a Lourdes con il Cardinal Zuppi

Tre aerei e due pullman sono partiti da Bologna in direzione Lourdes in occasione del pellegrinaggio Diocesano organizzato dall’Unitalsi Emiliano – Romagnola in collaborazione con Petroniana Viaggi e Turismo e l’Ufficio Diocesano per la Pastorale del turismo, pellegrinaggi e tempo libero.

Oltre 600 pellegrini provenienti da Bologna e da tutta l’Emilia-Romagna e più di 30 sacerdoti guidati dal Vescovo di Ferrara, Mons. Gian Carlo Perego, e dall’Arcivescovo di Bologna e Presidente della CEI, Card. Matteo Zuppi per tre giorni, dal 31 agosto al 2 settembre, di pellegrinaggio, preghiera e meditazione.

Un viaggio fortemente voluto proprio dall’Arcivescovo di Bologna il quale, nonostante i suoi innumerevoli impegni ha voluto esserci per il grande affetto e la stima verso la nostra UNITALSI.

“Un pellegrinaggio di queste dimensioni richiede un importante sforzo organizzativo – commenta il presidente di Petroniana Viaggi, Andrea Babbi – ringrazio Unitalsi che ha assistito i pellegrini ammalati e tutto il personale dei nostri uffici in via del Monte per aver permesso di dare vita a un momento di spiritualità e fede così importante per la Diocesi bolognese e per tutta la regione”. 

Un pellegrinaggio coordinato e accompagnato in ogni suo aspetto dalla Presidente dell’Unitalsi Emiliano – RomagnolaAnna Maria Barbolini che a Lourdes ha accolto i pellegrini, i sacerdoti, i sanitari, le sorelle e i barellieri con le seguenti parole: “Stiamo vivendo un pellegrinaggio straordinario e, lasciatemi dire, emozionante in ogni suo momento. Ad ognuno di voi, Grazie Grazie Grazie per aver permesso di realizzare un sogno: finalmente siamo qui a Lourdes per ringraziare la Madonna perché da questi anni di pandemia, di fatica e di dolore così intensi è scaturito anche del bene. In questo pellegrinaggio portiamo con noi il ricordo dei tanti, colpiti dal Covid e non, che hanno raggiunto la Casa del Padre. In questi giorni intensi di preghiera individuale e comunitaria vogliamo rinnovare la nostra fede ripercorrendo i passi semplici e umili di Bernadette, passando insieme giorni di fraternità in un luogo di grande bellezza e suggestione spirituale”.