A Napoli dal 3 al 14 luglio scattano le Universiadi. Accoglienza disabili affidata a Unitalsi

Il Commissario Straordinario per le Universiadi Gianluca Basile firma accordo con l’Unitalsi per servizio di accoglienza 

Con la firma l’UNITALSI ha messo a disposizione le proprie competenze e professionalità nell’ambito dell’accoglienza e dell’assistenza delle persone diversamente abili. Si impegna, quindi, a formare i volontari dell’Universiade e a dedicare accoglienza presso alcune strutture dell’evento e a dare assistenza e cura di esigenze di natura non medica e/o specialistica all’ingresso delle strutture interessate dall’evento.
“La 30ma edizione delle Universiadi si terrà a Napoli.

“Oggi l’Associazione oltre ad essere impegnata nei pellegrinaggi a Lourdes, Terra Santa e a Loreto è chiamata dalle istituzioni ed enti sportivi per offrire la propria esperienza maturata nell’accoglienza e nell’accompagnare persone disabili – spiega Federica Postiglione, Presidente della Sezione Campana Unitalsi – le Universiadi è una manifestazione rivolta ad atleti universitari provenienti da tutto il mondo, a loro va il messaggio di benvenuto da parte di tutta l’Unitalsi e dei suoi volontari, che saranno impegnati in prima fila per far vivere a tutti e senza barriere le emozioni delle varie discipline sportive”.

Le persone disabili che vogliono assistere alla Cerimonia di inaugurazione dell’Universiade in programma domani mercoledì 3 luglio allo Stadio San Paolo possono farlo gratuitamente richiedendo un accredito presso la sezione Campana dell’UNITALSI. Per farlo è necessario chiamare allo 081.444483 o scrivere una mail all’indirizzo campana@unitalsi.it e richiedere l’accredito. I posti a disposizione sono circa una settantina di cui 25 riservati alle carrozzine. Per usufruire dell’ingresso gratuito è necessario portare un documento di identità più una fotocopia del decreto di invalidità. L’ingresso gratuito, quindi, è sia per il disabile sia per il suo accompagnatore.

L’Universiade, o Olimpiade Universitaria, è una manifestazione sportiva seconda solo ai Giochi Olimpici per importanza e numero di partecipanti ed anzi ritenuta, nella sua versione estiva (Summer Universiade), equivalente se non superiore alle Olimpiadi invernali questo evento nel corso degli anni ha assunto sempre più i connotati di un vero e proprio festival internazionale dello sport e della cultura. Il termine “Universiade” infatti, frutto della combinazione tra le parole “università” e “Olimpiade”, racchiude in sé uno dei concetti alla base di ogni forma di sport: l’universalità. L’Universiade, nella sua forma moderna e attuale, fu ideata dal dirigente sportivo italiano Primo Nebiolo che ne organizzò la prima edizione a Torino nel 1959.

Grazie al sostegno del Governo nazionale, che ha accompagnato la candidatura, e alla collaborazione con le Università italiane e campane, il CUSI (Centro Universitario Sportivo Italiano) e il CONI (Comitato Olimpico Nazionale Italiano), la Regione Campania ha ottenuto per la città di Napoli, lo scorso 5 marzo 2016, la designazione da parte della FISU a ospitare l’edizione estiva dell’Universiade che si terrà dal 3 al 14 Luglio 2019.