Ad ottobre pellegrinaggio in Egitto sulle orme della “Sacra Famiglia”

“Alzati, prendi con te il bambino e sua madre e fuggi in Egitto” è il passo del Vangelo di Matteo (2,13) è l’unica fonte canonica a tramandare il viaggio della Sacra Famiglia in fuga da Erode. Il racconto fu poi ampliato dai testi apocrifi e nel tempo è diventato un pilastro della tradizione copta (per lo più ortodossa ma anche cattolica). E sul cammino percorso da Gesù, la comunità cristiana d’Egitto ha costruito, assieme a santuari ed edifici sacri, la propria identità di Chiesa. Alcuni di questi luoghi sono stati visitati da una delegazione nazionale dell’Unitalsi, in occasione un pellegrinaggio sulle ‘orme della Sacra Famiglia’  guidato dal Presidente della Sezione Romana Laziale, Preziosa Terrinoni e dall’assistente ecclesiastico don Gianni Toni.

Un pellegrinaggio che sarà ripetuto anche quest’anno dal 19 al 24 ottobre con un percorso nella civiltà egizia che inizierà proprio dal  Cairo, dove risiede la chiesa di Maria Vergine a Maadi, eretta sulle sponde del Nilo da cui la Sacra Famiglia, secondo la tradizione, salpò per dirigersi verso il basso Egitto. Le visite di Karnak, del Tempio di Luxor al Monastero di Shaieb fino alle Valli dei Re e delle Regine impreziosiscono il programma del pellegrinaggio che toccherà anche la splendida Aswan. La  cittadina che si affaccia sul Nilo che rappresenta la storia dell’Antico Egitto con il suo splendido Tempio di Iside, situato su un’isola al di là della vecchia diga di Aswan.

Al Cairo il pellegrinaggio dell’Unitalsi sarà celebrato da un incontro ecumenico in cui saranno riunite tutte le confessioni religiose, dal Papa copto ortodosso Tawadros II, al grande Imam Sheikh of Al-Azhar Ahmed Al-Tayeb fino al Nunzio Apostolico al Cairo Mons. Bruno Musarò.

   

Per tutti i dettagli e la quota di partecipazione scaricare il programma: 

DOWNLOAD